domenica 27 gennaio 2013

IL GHIOTO diBARBERA


Cuelaltro amico che si ciama GHIOTTO per via che ci à il coniome che ci avevo digià detto diBARBERA, lui facieva il saldatore in de la dita Galbusera ruote a sfera.
Ma lui che ci prendeva sempre ingiro dicieva che lera bravo sopra tuto a saldare i buchi de le damigiane ma secondo me e anca il gustaVINO ci aveva volia di prenderci per il culo per via che le damigiane si svuotano e non mica ci si fano dentro i buchi per saldarle.
Anca lui lè stato a squola de le cientocincuanta ore come noi craponi che ci si studiava minga tanto.
Cuando che la maestra giusepina ci à spiegato di un poeta che si ciamava dante e che magari lera anca prendente ma fa niente, e a l’ora lui il ghioto ci à fato anca lui una poesia che ci à dedi cato a la mestra e laltro ieri lui la à trovata e ora adeso ce la scrivo.

Ma che brava siniorina
La maestra giusepina
Che ci in segna a noi zuconi
Fare il per e le adisioni
Che lei dice che a studiare
Si puo anca diventare
Col diploma di dotore
Fare il capo e il diretore
De la ditta Galbusera
Cuel che fa le ruote a sfera.

Che secondo me lè una poesia bela come cuela del dante

2 commenti:

  1. Non ò mica capito se è il Ghiotto o il Carniti ad averci un po di arterio perchè secondo io la maestra si ciamava Luisa.
    A meno che il Ghiotto quando lè in gaina si crede di esere il Leopardo che prima cià fato una poesia a la Silvia , poi a la Nerina Ma cualcuno dice che si ciamava davero Teresa e cualcunaltro dice che si ciamava Maria che dopo viene fuori un gran casino e che cualcunaltro dice che era la giovinezza; che io invece penzo che il Leopardo che stava di casa vicino a dove fanno il verdicchio era spesso in gaina anche lui.

    RispondiElimina